Esperti in Sopravvivenza Estrema

Da Naturpedia.

altri wiki: navigazione, ricerca

Ecco un Elenco degl'Insegnanti di Sopravvivenza, (Survival Training) [1] più famosi e conosciuti, con relativo sito web quando presente, programmi televisivi ("documentari" sulla sopravvivanza, di solito americani), e nome dei loro Manuali. [2]

-Rifugio con fogliame-

Indice

esempio di testo


Per approfondire, vedi la Sezione immagini.
esempio di testo


Elenco stranieri

Per quanto "imprecisa" [3], facciamo una parziale distinzione in filoni: quelli che fanno e insegnano "Survival estremo" (mangiare ragni, insetti, per sopravvivere insomma in caso di calamità globali -di solito, militari con scuole specializzate-) da quelli che più semplicemente invece, hanno la pretesa di insegnare solo a "stare nei boschi".. con un minimo di "sicurezza" in più, rispetto ai "visitatori della Domenica". E da quelli, infine "da spettacolo" alla Indiana Jones (survivor-man), e/o per il Turista "impavido" (documentaristi).

di stampo "Scoutistico"

Raymond Mears

Mors Kochanski

Les Hiddings

Paul Kirtley

di stampo "Indiana-Jonesco"

Bear Grylls

-Rifugio-

Les Stroud

Cody Lundin

Daniel W. Shrigley

"Documentaristi"

Ed Wardle

Rüdiger Nehberg

Lars Monsen

Jacek Pałkiewicz

di stampo "Militare"

-Rifugio con fogliame-

Jhon Wiseman

Mykel Hawke

David Arama

Tom Brown

Chris_Ryan

"Survivalisti"

Di solito i "survivalisti" vivono la loro vita al "minimo". Mettendo, cioè, in pratica OGNI GIORNO (e non solo durante corsi o programmi televisivi) ciò che insegnano e divulgano, tramite libri o altro. Di questa categoria, fa parte anche Cody_Lundin, citato più sopra.

Bradford Angier

Fu un esponente del Survivalismo (13 maggio 1910 - 3 marzo 1997). Scrisse numerosi libri su come sopravvivere in Natura e viverci "minimalisticamente". [19]

John McPherson

Ron Hood

Larry Dean Olsen

La sua, è la più antica scuola di sopravvivenza all'aperto al mondo.. Situata a Boulder, Utah, è stata aperta nel 1968. L'esploratore Josh Bernstein, suo delegato, ha partecipato a varie trasmissioni TV.

Sam Sheridan

Infine, uno scrittore di romanzi. Ne ha scritto uno infatti, dove sono relatati i "possibili scenari" di un "disatro apocalittico" in cui, il protagonista, si trova proprio a dover mettere in pratica (suo malgrado) le tecniche del "survival".. Per scriverlo, si è avvalso della competenza di persone "survivaliste".

Altri

Metto qui sotto, quelli che non so dove inserire. Per esempio questo Canterbury: su di lui, pare ci siano delle "contestazioni" sulla sua "reale natura" di "origine militare"; per quanto abbia una scuola e tutto. Sarebbe quindi da considerarsi da "palcoscenico"? e basta? o, andrebbe messo assieme al filone del "Survival moderato" scoutistico?

Dave Canterbury

Alex Stilwell

Non si trova nulla sul suo conto, in rete, eccetto i suoi Manuali, molto ben fatti. Il che fa pensare, di lui, che sia di origine militare; giacchè si occupa di Surviving, più che di Survival.

Elenco italiani

Facciamo un elenco anche di quelli italiani, coi loro relativi "Manuali", se ci sono.

istruttori

Alberto Salza, Enzo Maolucci e Michele Dalla Palma

Insieme, hanno scritto questi due libri; differenziandone bene (a differenza di altri) la terminologia: il Survival (pratiche Outdoor, per sopravvivere in natura) e il Surviving (pratiche per sopravvivere in condizione estreme, di Emergenza) sono pratiche complementarie senza ombra di dubbio, ma che si riferiscono a concetti diversi. [13].

Roberto Lorenzani

Giuseppe Fasulo

Andrea Proietti

Renato Palmieri

altri

Marco Crotta

Più che Survivalista, va definito Prepper [44]; anzi: "il Prepper". Colui che cioè, lo ha iniziato in Italia.. Sono coloro che si stanno preparando per "sopravvivere" alla "Grande Catastrofe" insomma, imminente...

Roberto Garzella

Rappresenta un "esperimento a sè"; fu inoltre uno dei primi, in Italia, a fondare e "costruire" un progetto "di crescita" di questo tipo. Si colloca a metà, tra i "survivalisti" e gli istruttori veri e propri che fanno, invece, di questa pratica uno sport.

Note

  1. da non confondere coi "Survivalisti", seguaci di un movimento che si prepara al "Disastro Planetario"
  2. Citiamo solo i più famosi, se realizzati in quantità numerose; nel caso dei Manuali: solo i "Classici" del settore.
  3. è solo una suddivisione per aiutare a "inquadrarli" e memorizzarli mnemonicamente, gicchè in realtà, ogni esperto vero e proprio dovrebbe essere preparato su tutto. A livello televisivo, comunque, danno una certa "impressione" sui fans del settore; ed è solo quella che si pretende classificare qui, non certo le loro reali competenze.
  4. Mears, da alcuni viene considerato il moderno diretto erede di Kochanski che è ormai "vecchietto", ma che ha fatto la vera Storia del Survival. Con Mears, però, siamo invece nel periodo moderno e con lui ci sono anche dei primi nuovi esperimenti..
  5. Di origine militare anche lui, da noi non è conosciuto, ma in Nordamerica e UK lo è come l'iniziatore del "movimento" bushcraft. Tutti i "protagonisti" di oggi di questo settore, che lo ammettano o no, qualcosa a lui e ai suoi scritti lo devono. Il suo libro "(Northern) Bushcraft", almeno per quel che riguarda gli ambienti forestali boreali, resta insuperato a 25 anni dalla sua uscita
  6. Lui è comunque di origini militari.
  7. Non è di origine militare: è anzi (anche) un bravo musicista e tutto, e fa concerti.
  8. Lundin, è uno dei pochi a vivere col "primitivismo" che insegna, rispetto ad altri che, invece, solo lo praticano nei loro corsi o programmi televisivi. E' il "survivalista" per eccellenza. Con e senza coltelli, con e senza mezzi moderni, perchè vive nel deserto da più di 20 anni. Ovvero, dopo i programmi su Discovery, NON va' in albergo come tanti altri.. Lo metto comunque in questa sezione perchè, nell'immaginario collettivo, viene ormai associato (per via della TV) erroneamente, a questo genere "Indiana-Jonesco".. ma non andrebbe confuso, in quanto a "competenze".
  9. è il primo libro di survival che consiglierei a chi inizia, perchè si focalizza sulla priorità più urgente, che è quella di proteggere il nostro corpo dagli elementi. fonte
  10. di stampo militare anche lui; ma più che per gestire una Scuola, il suo interesse si è andato poi focalizzando sui Documentari e Indigeni
  11. è anche lui, un ex-militare.
  12. Dalla Palma, è uno dei Fondatori italiani del Survival nel nostro paese.
  13. Nel nostro articolo, il "Surviving" io l'ho chiamato arbitriariamente "Indiana-Joanesco", in riferimento ai programmi TV che così lo approcciano; mentre, il "Survival", è più quello di "stampo scoutistico" (bushcraft).
  14. Fasulo, ha fondato un centro di sport e avventura nel Parco nazionale dei Monti Sibillini, dove insegna tecniche di sopravvivenza. È una guida e istruttore di nordic walking. Ha raggiunto l'autosufficienza alimentare e ha imparato a procacciarsi il cibo cacciando con arco e frecce. Potrebbe, quindi, essere inserito tra i "survivalisti".
  15. Anche per lui, non è solo un lavoro ma una scelta di vita.
-Rifugio con fogliame-

Voci collegate

Vedi, Copertine Manuali Survival.

Voci collegate su it.wiki

Altri progetti wiki

  • Collabora a Wikipedia Wikipedia contiene voci di "Tecniche di Sopravvivenza (Survival)" riguardante Esperti in Sopravvivenza Estrema
  • (La voce più esaustiva al momento, sembra essere quella Tedesca [54])

    Collegamenti esterni

    Le Diverse Scuole italiane
    Topic

    Strumenti personali
    to PDF
    Visite
    Crea un libro